Tordi in Solcio

05 marzo

I tordi in solcio sono un piatto tipico della cucina pugliese e più precisamente originari della zona di Fasano, una località in provincia di Brindisi.

Questa ricetta, semplice e gustosa, è adatta sopratutto agli amanti della selvaggina.

Tempo di preparazione: 
40 minuti più il tempo di riposo (almeno 15-20 giorni in vaso)
Ingredienti per 4 persone:
8 tordi spiumati
8-10 foglie di alloro
pepe in grani
vino bianco secco
semi di finocchio e sale

Procedimento:
Tagliate le zampette ai tordi e passateli sulla fiamma, quindi lavateli e asciugateli. Introducete in ogni tordo un pezzetto di foglia di alloro, qualche grano di pepe ed un pizzico di sale.
Legate con spago da cucina i tordi all'altezza delle zampe, metteteli in una casseruola e ricopriteli a filo con acqua, regolate di sale, aggiungete 2 foglie di alloro ed una manciata di semi di finocchio. Portate a bollore e fate cuocere a fuoco moderato, con il coperchio, per 15 minuti circa. Raccoglieteli e metteteli a sgocciolare su un'asse inclinato, quando saranno freddi togliete lo spago.
Sistemateli interi, ben affiancati, in un vaso o in un recipiente di terracotta con il coperchio, inserite tra ogni tordo una foglia di alloro, ricopriteli con il vino e conservateli in un luogo fresco. I tordi così conservati si servono freddi e sono gustosissimi.

Curiosità:
La particolarità di questo piatto è nella lunga conservazione che deve essere di almeno 15-20 giorni in un un luogo fresco, dentro un recipiente coperto e rigorosamente di terracotta.


Potrebbero Interessarti Anche

0 commenti