'Ncapriata di Fave e Cicoria

05 marzo

Questo piatto, tipico della cucina regionale pugliese, è comune anche in Calabria e in Sicilia con il nome di Maccu. E' uno dei piatti mediterranei più antichi, addirittura di origine prefaraonica e tutt'ora in uso anche in Egitto.


Si tratta di un purè di fave servito con cicoria o cime di rape bollite che esaltano il sapore dolce delle fave. Nelle versioni più recenti alcuni aggiungono in cottura qualche patata per rendere più cremoso e consistente il purè.
Tempo di preparazione: 
2 ore
Ingredienti per 4 persone:
kg 1 di cicoria preferibilmente di campo
g 500 di fave secche sbucciate
5-6 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale

Procedimento: 
Lessate in una casseruola con il coperchio le fave con una quantità d'acqua sufficiente per ricoprirle, portate a cottura a fuoco bassissimo e togliete la schiuma che si formerà in superficie.
Aggiungete una presa di sale e lasciate sobbollire le fave per almeno 1 ora aggiungendo, se necessario, poca acqua calda per volta,
A fine cottura mescolate energicamente le fave con un cucchiaio di legno, finché saranno tutte spappolate. Spegnete il fuoco e amalgamate l'olio.
Nel frattempo lavate e mondate bene la cicoria e lessatela in abbondante acqua salata, lasciatela scolare in uno scolapasta e servitela insieme alle fave irrorando entrambe con olio d'oliva.
Sono ottime sia calde che fredde.

  • Potete sostituire la cicoria con cime di rape o lampascioni bolliti. Per un gusto più deciso e più saporito si possono soffriggere, una volta scolate, le verdure in olio d'oliva, aglio e peperoncino .



Potrebbero Interessarti Anche

0 commenti