Vino

10 febbraio

I vini bianchi e rossi si adoperano moltissimo in cucina sopratutto nella cottura a fuoco lento di salse, brasati, stufati e risotti, oppure utili per insaporire un brodo troppo insipido. Devono essere usati sempre con moderazione per evitare che possano compromettere il sapore delicato degli alimenti.


Generalmente il vino che si berrà a tavola dovrebbe essere lo stesso che si utilizza durante la cottura. I vini rossi sono indicati nella cottura di carni rosse, specialmente arrosto, e accompagnate con salse ricche, mentre i vini bianchi sono indicati con il pollo, il pesce, il risotto e le salse a base di panna. 
Raramente in cucina si usano i vini rosati, perché non hanno la corposità del rosso, né l'acidità del bianco.




Potrebbero Interessarti Anche

0 commenti

Disclaimer Blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n° 62 del 7.03.2001.
Non è consentita la pubblicazione o riproduzione, anche parziale, senza il consenso esplicito dell'autore.
Alcune immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse i diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.


le mie ricette su

Top blogsdiricette

trova ricetta

Paperblog
Gustosa Ricerca - ricette di cucina e motore di ricerca di ricette
Scarica Curriculum

Archivio Blog