Rosolare

24 gennaio

Consiste nel far colorire una vivanda cuocendola a fuoco vivo in una sostanza grassa (olio, strutto o burro) a cui si possono aggiungere anche erbe o altri ingredienti.

Lo scopo è quello di creare uno strato protettivo intorno all'alimento per evitare la fuoriuscita di succhi nutritivi. La rosolatura si esegue in una casseruola capiente e senza coperchio, con condimento già ben caldo.





Potrebbero Interessarti Anche

0 commenti