Riso e Castagne 'Il Mac'

05 gennaio

Il mac è una preparazione molto particolare e gustosa tipica della cucina regionale lombarda, è originario della zona dell'alto varesotto in cui è molto diffuso.

Questa preparazione richiede tempo per l'ammollo e la cottura delle castagne, ma la procedura è semplicissima. Piatto ideale da gustare nei mesi invernali, si può servire anche freddo con l'aggiunta di latte.
Tempo di preparazione: 
2 ore più il tempo di ammollo delle castagne (almeno 6 ore)
Ingredienti per 4 persone:
g 200 di castagne secche
4 pugnetti di riso 
1 litro di latte
1 foglia di alloro e sale

Procedimento:
Mettete a bagno le castagne in acqua tiepida per almeno 6 ore. Privatele di tutte le pellicine rimaste, mettetele in una pentola, ricopritele d'acqua fredda e unite l'alloro ed un pizzico di sale.
Portate a bollore e lessate le castagne a fuoco basso coperte con il coperchio.
Non appena saranno ben cotte, morbide ed avranno assorbito quasi tutta l'acqua, togliete l'alloro e schiacciatele grossolanamente con una forchetta, unite il latte e, quando questo inizierà a bollire, verste il riso. Quando sarà ben cotto, dopo 15-20 minuti circa, servite in tavola.






Potrebbero Interessarti Anche

9 commenti

  1. Adoro le castagne ;P

    New Post!
    Anthea

    RispondiElimina
  2. Non ho mai assaggiata questa ricetta e deve essere deliziosa. Sicuramente adatta alle fredde serate invernali. Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si cara questa è decisamente una ricetta invernale e dovresti provarla è molto particolare. Baci!

      Elimina
  3. a chi non piacciono le castagne? io le adoro ma le mangio solo arrosto ... quindi dovrò provare nuove varianti tipo questa. ciao.

    RispondiElimina
  4. Da buon comasco... dico che secondo me è impossibile che sia una ricetta varesotta!! è sicuramente impossibile!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anonimo, benvenuto. Questa ricetta è tipica della zona tra Varese e Saronno, se ti interessa documentarti sulle origini di questo piatto puoi visitare questo sito:
      http://www.ecomuseovalgerola.it/05_prodotti/09_ricette.html Grazie e a presto!

      Elimina
    2. No permettetemi un po' di campanilismo, è varesotto eccome! Ahahah

      Elimina
  5. Grazie per la ricetta...
    però suggerirei di mettere una foto di una castagna, non di un ippocastano...

    RispondiElimina