Gnocchi di Patate

06 gennaio

Gli gnocchi di patate hanno origini antichissime e sono diffusi in tutto il mondo. 



Possono cambiare di forma e di colore in base agli ingredienti utilizzati: verdi se impastati con bietola o spinaci, gialli con l'aggiunta di zafferano o zucca, arancioni se preparati con carote ecc...
Tempo di preparazione: 
1 ora
Ingredienti per 4 persone:
kg 1,2 di patate farinose
g 300 di farina bianca
1 uovo (facoltativo)
sale

Procedimento:
Lavate le patate e lessatele con la buccia in acqua leggermente salata per 30-40 minuti o finché saranno tenere, sbucciatele e passatele ancora calde nello schiacciapatate.
Mettetele il ricavato su una spianatoia infarinata e impastate aggiungendo, poco alla volta, 250 g di farina, l'uovo ed un pizzico di sale, continuate ad impastare per almeno 10-15 minuti fino ad ottenere un composto consistente ma morbido e liscio.
Dividete l'impasto in più pezzi e arrotolateli tra le mani formando dei cilindri grossi come un dito, con un coltello infarinato tagliateli a pezzetti.


Potete lasciarli lisci oppure passare delicatamente ogni pezzetto tra il pollice ed i rebbi di una forchetta infarinata (oppure sul rovescio di una grattugia infarinata) facendoli ruotare in modo da imprimervi delle fossette.
Man mano che saranno pronti adagiateli su tovaglioli cosparsi di farina. Cuocete gli gnocchi in abbondante acqua bollente salata, scolateli quando salgono a galla e conditeli a piacere.
In alcune ricette l'aggiunta dell'uovo non è prevista.

Curiosità:
Gli gnocchi di patate vennero introdotti in Italia con l'importazione delle patate dal continente americano. Fino ad allora esistevano altre varietà di gnocchi preparati con farina, uova e acqua, come ad esempio i malfatti tipici della regione Lombardia, ma gli gnocchi di patate sono oggi i più diffusi nelle regioni italiane.

Potrebbero Interessarti Anche

0 commenti