La Capponadda o Insalata Ligure

11 settembre

E' una preparazione estiva tipica della riviera ligure ottenuta con gallette ammorbidite in acqua e aceto, tonno, olive, capperi, acciughe e pomodori.

Da non confondere con la caponata siciliana a base di melanzane, è invece molto simile nella preparazione alla panzanella toscana.
Tempo di preparazione: 
15 minuti
Ingredienti per 4 persone:
12 gallette del marinaio o, in alternativa, crackers senza sale
g 100 di tonno sott'olio
1 o 2 spicchi d'aglio
2 pomodori maturi ma sodi
1 manciata di capperi 
30 olive verdi snocciolate
4/6 acciughe diliscate e dissalate
un pezzetto di cipolla o scalogno (facoltativo)
olio d'oliva 
aceto e sale

Procedimento:
Sbollentate per pochi minuti i pomodori in acqua bollente leggermente salata, quindi scolateli, privateli della buccia, dei semi e tagliateli a cubetti.
Sgocciolate e sminuzzate il tonno, spezzettate le acciughe, tagliate a fettine sottili la cipolla e lavate sotto acqua corrente i capperi e le olive.
In una ciotola versate un bicchiere d'acqua diluito con 2 cucchiai d'aceto.
Spellate l'aglio, tagliatelo a metà e sfregate leggermente le gallette, facendo attenzione a non romperle, quindi immergetele nell'acqua e aceto, (dovranno essere appena imbevute e non inzuppate). Adagiatele sul fondo di una insalatiera e irroratele con un filo d'olio, distribuite sopra i cubetti di pomodoro, i capperi strizzati, il tonno, le acciughe, la cipolla ed infine le olive, condite il tutto con un filo d'olio, rimescolate bene e servite.
Per ridurre i tempi di preparazione potete condire tutti gli ingredienti insieme con un filo d'olio (a parte le gallette) ma il risultato sarà meno decorativo.

Tradizioni:
Questa preparazione della cucina povera ligure era molto in uso tra i marinai e veniva preparata a bordo delle imbarcazioni in caso di tempesta quando le cucine erano impraticabili. Oggi, come accade per molte ricette tradizionali, è stato rivalutata al punto da essere considerato un piatto raffinato, unico nel suo genere e di tendenza.

Potrebbero Interessarti Anche

2 commenti

  1. ciao cara, bhè questa può essere una ricetta utile ed interessante, diciamo pure ... alla mia portata. da provare. grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Nikita, è sempre un piacere ricevere i tuoi commenti :*

      Elimina