16 dicembre 2012

Cotechino in Galera

Questo è un piatto classico della cucina emiliana tipico del periodo natalizio. Tra le ricette per il pranzo di Natale, per il primo dell'anno, oppure per il cenone di Capodanno non può certo mancare il cotechino.
Questa preparazione è un'alternativa alla ricetta più tradizionale con le lenticchie. Si tratta di una preparazione ricca, sontuosa e molto saporita adatta, appunto, a particolari ricorrenze.
Tempo di preparazione: 2 ore e 30' più il tempo di ammollo per il cotechino (almeno 2 ore)
Ingredienti per 6 persone:
1 cotechino da g 800 circa
1 fetta battuta di polpa di manzo di g 600 circa alta 1 cm
4 fette di prosciutto crudo
1/2 cipolla
2 bicchieri di brodo di carne
2 bicchieri di lambrusco secco
olio d'oliva e sale
Preparazione: 
Mettete a bagno in acqua fredda il cotechino per almeno 2 ore. Scolatelo e punzecchiatelo su tutta la superficie con un grosso ago.
Mettetelo in una casseruola coperto d'acqua fredda, portate ad ebollizione e  cuocete a fuoco basso per un'ora circa. Scolatelo, lasciatelo raffreddare e spellatelo delicatamente.
Su un tagliere adagiate la fetta di polpa di manzo e le fette di prosciutto, mettete al centro il cotechino e avvolgetelo completamente, legatelo con spago da cucina in quattro parti come l'arrosto.
In una casseruola fate appassire in 4 cucchiai d'olio la cipolla tritata.
Mettete il cotechino, un pizzico di sale, uno di pepe e rosolate la carne uniformemente a fiamma vivace, voltandola con un cucchiaio di legno.
Sfumatelo con il vino, lasciatelo evaporare e aggiungete il brodo. Abbassate la fiamma e cuocete, col coperchio, per almeno 1 ora, girandolo di tanto in tanto.
Se necessario fate addensare il sugo a fine cottura. Togliete lo spago, tagliate il cotechino a fette e servitelo irrorato con il suo sugo.


8 commenti:

  1. Eh il cotechino, mangiato tante volte a Bologna ed anche a casa della mia amica di Riolo...ma per me ha un sapore troppo grasso. Per maritozzo a cui piace compro delle fette già pronte sottovuoto perchè più di 3-4 non ne mangia e cuocere uno intero solo per lui è sprecato.
    Grazie della ricetta e buona doemnica.

    RispondiElimina
  2. Io lo assaggio solo per tradizione, ma anch'io lo trovo grasso. Credo sia uno di quei piatti che non deve mancare nel pranzo di Natale o nel cenone di Capodanno, però chissà perché avanza sempre :))) A presto cara.

    RispondiElimina
  3. Il cotechino, quanto tempo! Ricetta interessante, non c'è che dire...

    RispondiElimina
  4. Buonissimo il cotechino, non può mancare a tavola per il cenone di capodanno. Questa ricetta non la conoscevo io lo preparo sempre con le lenticchie. Grazie per la ricetta. Ciao.

    RispondiElimina
  5. ricetta davvero sontuosa: bello il tuo cercare varianti alla tradizione :))

    RispondiElimina
  6. Buonissimo, provo farlo grazie mille Buone Feste

    RispondiElimina
  7. Se il cotechino avanza è perchè non è di prima qualità, altrimenti finisce. GARANTITO. I precotti purtroppo è meglio che rimangano la dove sono: al supermercato. Da quando ho assaggiato il fresco del cavalier umberto boschi.....è un'altra musica. Lo dico perchè anche io pensavo fosse troppo grasso, invece da quando ho scoperto questo marchio sono assolutamente soddisfatto, e lo mangia anche mia moglie e mio figlio.

    RispondiElimina
  8. Benvenuto Fedallas, sono pienamente d'accordo con te sul fatto che la genuinità e la freschezza degli ingredienti siano alla base di una buona cucina ma a volte siamo costretti a scendere a compromessi col grande tiranno ... il tempo. Ti ringrazio della visita e del suggerimento che trovo molto utile e spero che tornerai a trovarmi. Ciao.

    RispondiElimina