Pearà o Pepata Veneta

19 novembre

Questa salsa, tipica della cucina regionale veneta, si accompagna tradizionalmente con il bollito misto. Generalmente si prepara con pangrattato, midollo di bue, burro, abbondante brodo di carne e pepe ma in alcune varianti vengono aggiunti, a fine cottura, parmigiano o grana grattugiati.

Per la buona riuscita di questa ricetta è fondamentale una lenta e lunga cottura. Potete sostituire il pepe con il cren grattugiato se la preferite più piccante.

Tempo di preparazione: 
2 ore e 30 minuti con brodo già pronto
Ingredienti per 4 persone:
g 80 di midollo di bue
g 50 di burro
g 200 di pangrattato
1 litro di brodo di carne
sale e pepe abbondante

Procedimento:
Procedete come decritto nella ricetta e preparate il brodo di carne.
In un tegame, possibilmente di coccio, sciogliete nel burro il midollo tagliuzzato, versate il pangrattato, mescolate e, non appena si sarà assorbito tutto il grasso, unite il brodo caldo.
Portate a bollore, aggiungete una buona manciata di pepe, un pizzico di sale e lasciate sobbollire, a fuoco bassissimo, per almeno 2 ore mescolando di tanto in tanto.
A fine cottura dovrà risultare una salsa liscia e leggermente densa. Servitela caldissima.

Leggende:
La leggenda narra che ad inventare questa salsa fu il cuoco di Rosamunda, Regina dei Longobardi, preoccupato per la donna che si stava lasciando morire di fame dopo che il marito, Re Alboino, la costrinse a bere dal teschio di suo padre Cunimondo.



Potrebbero Interessarti Anche

2 commenti

  1. Mi piacciono molto le tue ricette ma sopratutto mi piacciono le leggende che le accompagnano ... sono meravigliose. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Marina, sono felice che apprezzi lo stile del mio blog è molto piacevole ricevere consensi. A presto.

      Elimina

le mie ricette su

Top blogsdiricette

trova ricetta

Paperblog
Gustosa Ricerca - ricette di cucina e motore di ricerca di ricette
Aggregatore

Disclaimer Blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n° 62 del 7-03-2001.
Non è consentita la pubblicazione o riproduzione, anche parziale, senza il consenso esplicito dell'autrice.
Alcune immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse i diritti d'autore, lo si comunichi all'autrice del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.