19 novembre 2012

Pearà o Pepata Veneta

E' una salsa tipica della cucina regionale veneta e si accompagna tradizionalmente con il bollito misto. Una leggenda narra che ad inventare questa salsa fu il cuoco di Rosamunda, Regina dei Longobardi, preoccupato per la donna che si stava lasciando morire di fame dopo che il marito, Re Alboino, la costrinse a bere dal teschio del padre Cunimondo.
Generalmente si prepara con pangrattato, midollo di bue, burro, abbondante brodo di carne e pepe, ma in alcune varianti vengono aggiunti a fine cottura del parmigiano o grana grattugiatiPer la buona riuscita di questa ricetta è fondamentale una lenta e lunga cottura.
Tempo di preparazione: 2 ore e 30' con il brodo già pronto
Ingredienti per 4 persone:
g 80 di midollo di bue
g 50 di burro
g 200 di pangrattato
1 litro di brodo di carne
sale e pepe abbondante
Preparazione:  
Procedete come decritto nella ricetta e preparate il brodo. In un tegame, possibilmente di coccio, sciogliete nel burro il midollo tagliuzzato.
Versate il pangrattato, rimescolate e, appena avrà assorbito tutto il grasso, aggiungete il brodo caldo. Portate a bollore e lasciate sobbollire a fuoco bassissimo per almeno 2 ore.
Aggiungete una buona manciata di pepe, un pizzico di sale e rimescolate di tanto in tanto. Servitela caldissima. Questa salsa deve risultare liscia e leggermente densa.

Variante: potete sostituire il pepe con il cren grattugiato se la preferite più piccante.



2 commenti:

  1. Mi piacciono molto le tue ricette ma sopratutto mi piacciono le leggende che le accompagnano ... sono meravigliose. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Marina, sono felice che apprezzi lo stile del mio blog è molto piacevole ricevere consensi. A presto.

      Elimina