9 ottobre 2012

Costolette alla Valdostana

Uno squisito secondo piatto tradizionale della cucina valdostana preparato in tutta la regione. Si tratta di costolette di vitello con l'osso, di tipo quadrello, farcite con fontina, impanate e fritte nel burro, una vera specialità molto amata anche dai bambini.
Questa ricetta è molto simile nella preparazione al famoso cordon bleu di origine francese, infatti in alcune varianti si può aggiungere una fettina di prosciutto crudo o prosciutto cotto, oppure qualche lamella di tartufo.
Tempo di preparazione: 30'
Ingredienti per 4 persone:
4 costolette di vitello di g 200 circa ognuna
g 100 di fontina
g 100 di burro
g 150 di pangrattato
g 100 di farina
2 uova
g 100 di prosciutto crudo o cotto (facoltativo)
sale e pepe
Procedimento: 
Con un coltello affilato tagliate a metà orizzontalmente le costolette tenendole unite dalla parte dell'osso, quindi inserite la fontina tagliata a fettine sottili, una fetta di prosciutto, oppure a piacere qualche lamella di tartufo, un pizzico di sale e uno di pepe, richiudete la carne battendola leggermente sui bordi con il batticarne.
Passate le costolette prima nella farina, scuotendole perché perdano quella in eccesso, poi nelle uova precedentemente sbattute con un pizzico di sale ed infine nel pangrattato premendo con i palmi delle mani per farlo aderire bene.
Friggete le costolette nel burro a fuoco vivace finché saranno dorate da ambo le parti, poi abbassa la fiamma e cuocetele internamente finché la fontina si sarà fusa. Toglietele dalla padella, lasciatele scolare su carta assorbente da cucina e servitele calde. 

Varianti: quando le costolette saranno dorate da ambo le parti potete passarle nel forno preriscaldato a 180° finché la fontina si sarà fusa.
Se preferite un piatto più leggero potete sostituire il burro con olio d'oliva

1 commento:

  1. Queste le devo proprio provare ... sembrano alla mia portata ahahahahah ... Ti farò sapere. Ciao.

    RispondiElimina