Torta Pasqualina

11 luglio

E' un piatto classico della cucina ligure, diffuso in tutta Italia, tipico del periodo pasquale da cui prende il nome


Si tratta di una torta salata preparata con pasta sfoglia farcita con uova, ricotta e verdure, le più utilizzate sono le bietole ma si possono sostituire con spinaci oppure con carciofi. E' ottima sia fredda che calda.
Tempo di preparazione: 
1 ora e 30 minuti più il tempo di riposo della pasta (almeno 1 ora)
Ingredienti per 4-6 persone:
Per la pasta sfoglia:
g 350 di farina
3 cucchiai di olio d'oliva
acqua e sale
oppure g 350 di pasta sfoglia confezionata
Per il ripieno:
g 800 di bietole
g 400 di ricotta
g 150 di parmigiano grattugiato
10 uova
1 pizzico di maggiorana
fiocchetti di burro
olio d'oliva, sale e pepe

Procedimento:
Setacciate a fontana la farina, fate un incavo al cento, versate l'olio e il sale, aggiungete l'acqua necessaria per formare un impasto morbido, lavoratelo ancora per qualche minuto finché sarà liscio ed omogeneo e dividetelo in due panetti, uno grande il doppio dell'altro, avvolgeteli nella pellicola e lasciateli riposare in un luogo fresco per almeno  1 ora.
Nel frattempo lavate le bietole, tagliatele a listarelle e lessatele in poca acqua con un pizzico di sale, scolatele e strizzatele bene.
In una ciotola sbattete 4 uova intere con un pizzico di sale, uno di pepe e 4 cucchiai di parmigiano, unite le bietole, la ricotta sbriciolata e la maggiorana, amalgamate bene il tutto mescolando.
Con il mattarello tirate due sfoglie sottili e con il panetto più grande rivestite il fondo ed i bordi di una tortiera (precedentemente bagnata con poca acqua) di 24 cm di diametro e alta 5 cm circa, versate il ripieno e livellatelo bene con un cucchiaio, fate 5 incavi uno centrale e 4 laterali, rompete in ognuno un uovo e mettete un fiocchetto di burro, spolverizzate il tutto con il parmigiano rimasto, un pizzico di sale, una macinata di pepe e qualche cucchiaio d'olio.
Coprite con la seconda sfoglia, voltando la pasta che sborda verso l'interno della tortiera e pressandola con le dita. Spennellate la superficie con un uovo sbattuto e cuocete nel forno caldo a 200° per 1 ora circa o finché la torta risulterà dorata in superficie. Servitela tiepida oppure fredda.
Tradizioni:
La ricetta originale prevede 33 sfoglie (come gli anni di Cristo) sottilissime, sovrapposte tra loro e ogni dieci sfoglie si mette il ripieno.


Potrebbero Interessarti Anche

2 commenti

  1. La adoro ma non ho mai trovato una ricetta che mi convincesse, Grazie !!!
    Cinzia

    RispondiElimina
  2. Figurati grazie a te per il commento, spero troverai altre ricette interessanti. Ciao.

    RispondiElimina

Ricette Regionali

le mie ricette su

Top blogsdiricette

trova ricetta

Paperblog
Gustosa Ricerca - ricette di cucina e motore di ricerca di ricette
Aggregatore

Disclaimer Blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n° 62 del 7-03-2001.
Non è consentita la pubblicazione o riproduzione, anche parziale, senza il consenso esplicito dell'autrice.
Alcune immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse i diritti d'autore, lo si comunichi all'autrice del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.