24 luglio 2012

Caponata Siciliana

Un piatto tipico della cucina regionale siciliana di cui esistono numerosissime varianti. Si tratta di un insieme di ortaggi fritti, conditi con  salsa  di pomodoro, cipolla, sedano, carote, capperi ed olive in salsa agrodolce.
Può essere considerato un antipasto ma anche un piatto unico se accompagnato da pasta o pane e si può gustare sia caldo che freddo. L'ingrediente principale di questa ricetta è la melanzana, è preferibile utilizzare quella nostrana di forma allungata e di colore viola scuro perché assorbe meno olio in cottura.
Tempo di preparazione: 2 ore
Ingredienti per 4-6 persone:
3-4 melanzane
Kg 1 di patate
1 litro di passata di pomodoro
g 200 di olive verdi
1 gambo di sedano 
3-4 carote grosse
1 cipolla piccola
1 spicchio d'aglio
4-5 cucchiai di capperi dissalati
1 cucchiaio di zucchero 
1/2 bicchiere di aceto
2-3 foglie di basilico fresco
olio per friggere
olio d'oliva e sale
Procedimento: 
Lavate e tagliate le melanzane a cubetti grossi circa 4 cm, cospargetele di sale e mettetele a scolare in un colapasta per almeno 1 ora, affinché perdano la loro acqua.
Nel frattempo lavate e pelate le carote e tagliatele a rondelle spesse 3-4 cm, lavate anche il sedano e tagliatelo a cubetti spessi quanto le carote, tritate la cipolla e spellate l'aglio.
In una pentola capiente fate scaldare 3-4 cucchiai d'olio e soffriggete la cipolla e l'aglio, togliete quest'ultimo e aggiungete la passata di pomodoro, regolate di sale e, quando il sugo comincerà a bollire, versate le carote ed il sedano, le olive e i capperi risciacquati e scolati e lo zucchero. 
Fate cuocere a fuoco basso, con il coperchio per almeno 1 ora. 
Sbucciate le patate, tagliatele a cubi di circa 4 cm e mettetele, man mano, a bagno in acqua fredda perché non anneriscano, quindi scolatele, asciugatele e friggetele in abbondante olio caldo, quando saranno leggermente dorate, scolatele su carta assorbente da cucina e salatele, ripetete l'operazione con le melanzane. 
Quando sedano e carote risulteranno teneri versate le patate fritte e mescolate con un cucchiaio di legno, fate cuocere per altri 10-15', quindi aggiungete le melanzane, rimescolate bene tutti gli ingredienti e unite l'aceto e le foglie di basilico spezzettandole con le mani e cuocete per altri 10'. 
Spegnete il fuoco e lasciate riposare la caponata per almeno 20-30' prima di servirla. 
E' ottima anche fredda.

Varianti: In alcune zone della Sicilia la ricetta della caponata non prevede l'utilizzo delle patate, oppure vengono sostituite con peperoni fritti, in altre la preparazione può essere arricchita con pinoli, uvetta e, in alcuni casi, miele o cioccolato fondente grattugiato.

Nessun commento:

Posta un commento