6 aprile 2012

Vincisgrassi alla Maceratese

I vincisgrassi sono un piatto tipico della cucina marchigiana, molto simili alle lasagneL'origine del nome sembrerebbe derivare dal generale Windish-Graetz, capo dell'esercito austriaco, che amava particolarmente questo piatto. 

Si tratta di una ricetta molto saporita realizzata con pasta all'uovo, lessata e disposta a strati con condimenti vari, infine ripassata in forno per un'ultima cottura. Naturalmente esistono tantissime varianti di questa ricetta sopratutto nella scelta del condimento.
Tempo di preparazione: 2 ore
Ingredienti per 4 persone:
Per la pasta all'uovo
g 400 di farina 00
2 uova e sale
Per il ragù
g 60 di polpa di maiale
g 60 di salsiccia
g 60 di fegatini di pollo
g 50 di lardo
g 50 di passato di pomodoro
mezza cipolla
1 carota
2 chiodi di garofano
cannella in polvere
1/2 bicchiere di vino bianco secco
g 100 di pecorino grattugiato
olio d'oliva e sale
Per la besciamella
g 50 di burro
g 50 di farina bianca
1/2 litro di latte intero
noce moscata (facoltativo) e sale
Preparazione:
Procedete come indicato nella ricetta e preparate la pasta all'uovo quindi lasciatela riposare per almeno 30'. Con il mattarello tirate una sfoglia sottile, tagliatela in riquadri anche irregolari e adagiateli su una tovaglia ad asciugare.
Tagliate tutta la carne a pezzetti molto piccoli, fate un trito con la cipolla, la carota ed il lardo, facendo rosolare il tutto in una casseruola con poco olio, aggiungete la carne e fatela tostare leggermente, sfumatela con il vino e lasciatelo evaporare, unite il pomodoro, i chiodi di garofano, un pizzico di cannella e regolate di sale.
Fate cuocere a fuoco lento per circa un'ora e mezza. Procedete come indicato nella ricetta e preparate la besciamella.
Lessate i riquadri di pasta in abbondante acqua salata e scolateli al dente, fateli asciugare su un telo quindi disponeteli a strati in una teglia foderata con carta da forno, alternandoli con il ragù, la besciamella e il pecorino grattugiato.
Mettete a gratinare in forno già caldo a 180° per 50'. Servite i vincisgrassi caldi nel loro recipiente di cottura.

1 commento:

  1. Mmmmm... adoro i vincisgrassi e poi usando il lardo, è proprio tutta un'altra cosa!!! Ne mangerei a vagonate... peccato che poi la bilancia si lamenta!! :D

    RispondiElimina