Burrida Cagliaritana

marzo 11, 2012

Questo è un piatto tipico della cucina sarda, la ricetta più diffusa è sicuramente quella cagliaritana ma, in diverse varianti, si prepara in tutta la regione. L'ingrediente principale è il gattuccio un piccolissimo squalo dei nostri mari. 


Si tratta di un piatto molto sostanzioso e saporito che si gusta freddo, una volta preparato si lascia riposare per almeno 24 ore in frigorifero. E' un ottimo antipasto ma può essere considerato anche un secondo piatto. In alternativa al gattuccio si può utilizzare il palombo.
Tempo di preparazione: 40' più il riposo in frigorifero (almeno 24 ore) 
Ingredienti per 4 persone:
kg 1 di gattuccio o palombo
g 80 di gherigli di noce tritati
1 cipolla bianca media 
2 spicchi di aglio
4 cucchiai di olio d'oliva
1 bicchiere di aceto di vino bianco
4-5 foglie di alloro
sale e pepe
prezzemolo tritato (facoltativo)
g 80 di pinoli (facoltativi)
Lavate e spellate i gattucci, svuotateli delle interiora e tenete da parte i fegatini, quindi private il pesce della testa, tagliatelo in piccoli tranci e lessatelo per 5' in abbondante acqua leggermente salata, mezzo bicchiere di aceto e 2 foglie di alloro, scolatelo e lasciatelo raffreddare.
In un tegame fate scaldare l'olio, unite le cipolle tritate e fatele rosolare qualche minuto, aggiungete i fegatini del gattuccio tritati, schiacciandoli con una forchetta e fate insaporire il tutto rimescolando, aggiungete i gherigli di noce e l'aglio tritati (a questo punto potete aggiungere una manciata di prezzemolo tritato ed i pinoli) e fate cuocere a fuoco basso per qualche minuto, mescolate bene il tutto, versate mezzo bicchiere di aceto e lasciatelo evaporare.
Se volete ottenere una salsa più cremosa e consistente potete passare il tutto al mixer.
In una terrina, possibilmente con il coperchio, versate sul fondo uno strato di salsa calda, sistemate sopra i tranci di pesce e ricopriteli con altra salsa, continuate alternando strati di salsa e di pesce fino ad esaurire gli ingredienti, terminando con la salsa e qualche foglia di alloro.
Coprite la terrina e lasciatela raffreddare, quindi mettetela in frigorifero per almeno 24 ore.
Togliete la burrida dal frigorifero 15' prima di servila. 








Potrebbero interessarti anche:

1 commenti

  1. quanti bei ricordi!! mi sembra di sentirne il profumo e il sapore!! grazie per la ricetta e complimenti per il blog, ho trovato un sacco di ricettine interessanti. Amo soprattutto la cucina regionale!!! mi sono iscritta così non perderò le tue ricette. Se ti va passa a trovarmi... a presto! Patrizia

    RispondiElimina

INSTANGRAM

Disclaimer Blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n° 62 del 7.03.2001.
Non è consentita la pubblicazione o riproduzione, anche parziale, senza il consenso esplicito dell'autore.
Alcune immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse i diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.


Le mie ricette su

Top blogsdiricette

trova ricetta

Paperblog
Gustosa Ricerca - ricette di cucina e motore di ricerca di ricette
Scarica Curriculum