Maritozzi

by - gennaio 10, 2013

I maritozzi sono un dolce tipico del Lazio e, in particolar modo, della città di Roma. L'origine del nome sembrerebbe derivare dal fatto che tradizionalmente questo dolce veniva offerto, con al suo interno l'anello di fidanzamento, dal futuro marito alla sua promessa sposa.
Si tratta di un prodotto da forno, che può essere di diverse forme e dimensioni, costituito da una sfoglia esterna preparata con farina, pinoli, scorza d'arancia candita e uvetta, ed un interno molto morbido. E' il dolce ideale da gustare con caffè o cappuccino. Si può arricchire e completare con farciture varie.
Tempo di preparazione: 1 ora più il tempo di levitazione (almeno 4 ore)
Ingredienti per circa 12 pezzi:
g 200 di farina
g 20 di lievito di birra
g 50 di burro
g 100 di uvetta sultanina ammollata in acqua tiepida
1 uovo intero
3 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio di pinoli
1 cucchiaio di scorza di arancia candita a pezzetti
sale
Preparazione:
Con la farina ed il lievito procedete come indicato nella ricetta e preparate la pasta da pane, aggiungendo l'uovo intero ed il burro tagliato a pezzetti.
Lavoratela energicamente per 10', unite 2 cucchiai di zucchero, impastate ancora il tutto e lasciate lievitare l'impasto in un luogo tiepido, ad esempio dentro al forno spento.
Quando avrà raddoppiato il suo volume incorporate l'uvetta strizzata e asciugata, i pinoli, la scorza d'arancia e lavorate nuovamente l'impasto fino a renderla omogenea.
Dividete la pasta in 12 pezzi ai quali darete una forma ovale, disponeteli su una teglia foderata con carta forno e schiacciateli leggermente con i palmi delle mani.
Mettete la teglia in un luogo tiepido e lasciate lievitare altre 2 ore.
Cuocete nel forno già caldo a 250° per 6-7'. I maritozzi devono risultare dorati e morbidi.
Toglieteli dal forno e spennellateli con lo zucchero rimasto, diluito in pochissima acqua. Metteteli nuovamente nel forno spento ma ancora caldo per qualche minuto finché si asciugheranno in superficie. Lasciateli raffreddare e servite.

La caratteristica dei maritozzi è la morbidezza quindi non si dovrà formare in superficie la crosta durante la cottura. Potete tagliare i maritozzi in due per il lungo e farcirli a piacere con panna montata, crema pasticcera o gelato.

Ti Potrebbero Interessare Anche:

10 commenti

  1. non li ho mai assaggiati ma sembrano deliziosi <3

    RispondiElimina
  2. assolutamente cara, sono tra i miei dolci preferiti ;)

    RispondiElimina
  3. Buonasera Marlin, io e mia moglie seguiamo da tempo il tuo blog e dopo aver letto questa ricetta ha deciso di provarla domani ed io ho considerarto doveroso ringraziarti.
    George

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buonasera George e grazie del commento, sono felice che apprezziate il mio blog e che tua moglie abbia deciso di provare questa ricetta, fammi sapere com'è andata. Ciao.

      Elimina
  4. Ciao sono qui grazie a Kreattiva!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Complimenti per il blog e per i maritozzi!!!!!!!!!!!!!!!
    Posso invitare te ed i tuoi lettori al mio primo contest:
    La Ricetta più Gettonata"?????????
    http://lacucinadisissi.myblog.it/archive/2013/01/13/il-mio-primo-contest.html
    Via a spetto ciaoo
    Mi unisco ai tuoi lettori!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  5. Ciao siamo Le Tre Line e ti abbiamo trovata tramite l'iniziativa di Kreattiva...complimenti per il tuo blog...è davvero carino!!

    Che fame con questi maritozzi....!!! ^^

    se ti va fai un salto sul nostro blog http://onlineonlove.blogspot.it/

    Noi ci siamo iscritte!!

    RispondiElimina
  6. Sissi e Le Tre Line grazie mille, passo subito a trovarvi!!

    RispondiElimina
  7. Di questa ricetta mi è piaciuta tantissimo la storia (tanto di provare a farla io non se ne parla) sicuramente può essere un dolce adatto per San Valentino. Baci!

    RispondiElimina
  8. Che bontà! questa però è una ricetta per veri pasticceri ... non credo che sia alla mia portata :'( Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Nikita: Bella la storia eh? anche tu sei una romanticona? Mi piace l'idea di San Valentino dovrò creare una categoria a parte. Ciao.

      @VerdeMare: in effetti è una ricetta un tantino elaborata, ti confesso che la preparo raramente e non sempre mi viene bene, ma quando riesce è una soddisfazione immensa. Bacio

      Elimina

_____________________________________ LE MIE RICETTE SU: _____________________________________



trova ricetta Top blogsdiricette



Paperblog
Gustosa Ricerca - ricette di cucina e motore di ricerca di ricette

Disclaimer per contenuti blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n° 62 del 7.03.2001.
Non è consentita la pubblicazione o riproduzione, anche parziale, senza il consenso esplicito dell'autore.
Alcune immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse i diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.