Marinare

15 gennaio

Consiste nel tenere, più o meno a lungo, una vivanda immersa in un bagno di vino, aceto oppure agrumi, aromatizzato, in genere, con verdure o spezie varie.

E' un procedimento utilizzato per rendere le vivande più gustose e morbide, inoltre attenua l'odore di selvatico e favorisce la frollatura sopratutto della selvaggina.
Nella preparazione dei pesci in particolare la marinatura precede per lo più l'arrostitura e qualche volta la segue.


Potrebbero Interessarti Anche

0 commenti