21 maggio 2013

Crèpes o Crespelle

La crèpe o crepe o crespella è una preparazione di origine francese molto diffusa anche in Italia. Si tratta di una cialda sottile ed elastica, preparata con pochi e semplici ingredienti.
E' una pietanza molto versatile che può essere farcita di ripieni vari, sia dolci che salati, e trasformata in tanti modi: chiusa a fagotto, ripiegata o arrotolata su se stessa.
Tempo di preparazione: 10' più il tempo di riposo (almeno 30')
Ingredienti per 8-12 crèpes:
g 100 di farina bianca
g 20 di burro o margarina
1 uovo intero
1 quarto di litro di latte (oppure metà dose di latte e metà di acqua)
burro o margarina per friggere
sale
Per la versione dolce
1 cucchiaino di zucchero
Preparazione:
Nel padellino che userete per cuocere le crèpes fate fondere il burro o la margarina a fiamma dolce.
In una ciotola versate la farina setacciata mescolando con un cucchiaio di legno o con una frusta, aggiungete l'uovo, il burro precedentemente fuso, un pizzico di sale e lo zucchero se le desiderate dolci.
Unite il latte freddo, poco alla volta e sempre rimescolando, fino ad ottenere un composto liscio, omogeneo e senza grumi. Lasciate riposare in frigorifero per almeno 30'.
Mettete nuovamente sul fuoco il padellino, aggiungete, se necessario, una punta di un coltello di burro o margarina e, quando fumerà leggermente, versate i cucchiai necessaridi composto, facendolo scorrere velocemente su tutto il fondo.
Scuotete il padellino e, non appena la crèpe si staccherà, voltatela e dopo un minuto circa toglietela dal fuoco e trasferitela su un piatto.
Potete voltare la crepe aiutandovi con una spatola da cucina.
Cuocete le altre crèpes procedendo come descritto sopra ricordandovi sempre di aggiungere una punta di coltello di burro o di margarina se necessario.
*Con queste dosi riusciranno:
6 crèpes di cm 18 con 4 cucchiai di composto per volta.
8 crèpes di cm 16 con 3 cucchiai di composto per volta.
12 crèpes di cm 12 con 2 cucchiai di composto per volta.
I centimetri si riferiscono alle dimensioni di base del padellino.


Nessun commento:

Posta un commento