Facili

Spaghetti Cacio e Pepe

giugno 20, 2017

La pasta cacio e pepe è uno dei piatti tipici della cucina povera romana tra i più antichi in assoluto, nacque dall'esigenza dei pastori romani di portare, durante i lunghi spostamenti del gregge, del cibo che si conservasse a lungo e che fosse anche nutriente, in questo caso: pasta secca, pepe nero in grani e formaggio di pecora stagionato, presto la ricetta sconfinò fino ai monti abruzzesi, ai monti umbri e in tutto il centro Italia.

Si tratta di una ricetta di semplice preparazione, che richiede pochissimi ingredienti ma non per questo meno straordinaria. Nonostante la semplicità di questo piatto le varianti su come prepararlo sono infinite. 
Tempo di preparazione:
15 minuti
Ingredienti per 4 persone:
g 350 di spaghetti o altro formato di pasta
g 180 di pecorino grattugiato
g 10 di pepe nero macinato
olio d'oliva e sale

Procedimento:
Fate cuocere la pasta in acqua bollente salata. Nel frattempo fate rosolare il pepe in una padella con poco olio. A metà cottura della pasta raccoglietela e trasferitela nella padella con 2 mestoli di acqua di cottura e proseguite la cottura risottata, (in padella).
Quando la pasta sarà cotta spegnete il fuoco, unite il pecorino grattugiato e fate mantecare il tutto fino ad ottenere una crema della consistenza desiderata.
Servite subito la cacio e pepe in tavola con una spolverata di pecorino e di pepe.

Curiosità
La ricetta originale nel tempo a subito tante variazioni e nuove interpretazioni, a partire dal formato di pasta che va dai tonnarelli agli spaghetti, dai bucatini ai rigatoni fino alle mezze maniche. Nelle trattorie romane si possono trovare decine di versioni diverse e tutte vi assicureranno che quella è la ricetta originale.

Facili

Seppie in Umido con Piselli e Pomodoro

giugno 15, 2017

Le seppie con piselli sono un grande classico della cucina italiana e ogni regione ha una o più varianti, la versione in umido con aggiunta di pomodoro è una preparazione tipica primaverile della cucina tradizionale marchigiana.

Un secondo piatto leggero ma anche molto saporito e appetitoso, adatto a tutta la famiglia e a tutte le occasioni. Accompagnato da fette di pane casereccio diventa un piatto unico, inoltre è anche un ottimo condimento per la pasta.
Tempo di preparazione: 
40 minuti
Ingredienti per 4 persone:
kg 1 di seppie non troppo grandi
g 500 di piselli freschi o surgelati
2 o 3 pomodori maturi
1/2 cipolla
1/2 bicchiere di vino bianco secco
olio extravergine d'oliva
prezzemolo tritato
sale e pepe

Procedimento:
Lavate le seppie, privatele dell'osso centrale, della sacchetta interna, degli occhi e del becco. Sbattetele energicamente su un tagliere per intenerirle, quindi lavatele nuovamente e tagliatele a tocchetti delle stesse dimensioni.
Fate imbiondire in un tegame la cipolla tritata in 3 o 4 cucchiai di olio caldo, unite le seppie e lasciate consumare il loro liquido, quindi versate il vino e alzate la fiamma per farlo evaporare.
Fate rosolare le seppie per qualche minuto, poi unite i pomodori tagliati a cubetti e i piselli.
Portate a bollore e abbassate la fiamma, aggiungete un pizzichino di sale, una macinata di pepe e un mestolo di acqua calda.
Coprite con il coperchio e fate cuocere per 30-40 minuti mescolando ogni tanto e aggiungendo poca acqua calda se il sugo dovesse restringersi troppo.
Fate cuocere fin quando il sughetto si sarà ristretto e le seppie saranno tenere. Spegnete il fuoco, unite il prezzemolo, mescolate e servite in tavola.
  • Povero di grassi e con poche calorie questo è un piatto leggero, facilmente digeribile ma ricco di proteine e di vitamine.

Carne

Involtini Saporiti di Vitello e Prosciutto Crudo

maggio 25, 2017

Gli involtini di carne sono un piatto classico della cucina italiana e ogni regione ha una o più varianti, pratici da realizzare e molto versatili, si possono farcire con ingredienti diversi diventando una sfiziosa alternativa alla classica fettina di carne.

Questa è una mia personale variante con il girello di vitello farcito con prosciutto crudo e un pizzico di saporita: una miscela di spezie aromatiche che tende ad esaltare il sapore della carne.

Tempo di Preparazione: 
1 ora e 30 minuti
Ingredienti per 4 Persone:
8 fettine di girello di vitello
4 fette di prosciutto crudo
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
brodo di carne (anche di dadi)
1/2 bicchiere di vino bianco secco
spezia la saporita
g 60 di burro
farina
olio d'oliva e sale

Procedimento:
Private le fettine di girello dell'eventuale grasso e spianatele con un batticarne. Dividete a metà le fette di prosciutto e privatele del loro grasso.
Spalmate uniformemente un pizzico di saporita su ogni fettina di girello, sovrapponete una fettina di prosciutto in modo che ricopra la carne, senza che fuoriesca, e arrotolate la fettina su se stessa formando un involtino, infine chiudete ogni involtino con gli stuzzicadenti.
Infarinateli leggermente da tutte le parti e scuoteteli per eliminare la farina in eccesso.
In una pentola capiente fate sciogliere il burro in 3 cucchiai d'olio, adagiate gli involtini infarinati e fateli rosolare per bene rigirandoli spesso. Sfumate con il vino e lasciatelo evaporare.
Unite il concentrato di pomodoro, mescolate e versate sugli involtini il brodo bollente ricoprendoli completamente.
Fate cuocere per almeno 1 ora con il coperchio leggermente scostato, scuotendo la pentola e rigirando gli involtini di tanto in tanto e aggiungete, se necessario, altro brodo.
A fine cottura dovrà risultare una salsa leggermente liquida, assaggiate e se necessario regolate di sale. Spegnete il fuoco, lasciate riposare 10 minuti, eliminate gli stuzzicadenti e servite in tavola.

Bambini

Rotolo di Pasta Biscotto con Panna e Fragole

maggio 13, 2017

La festa della mamma compie 60 anni!
In occasione della festa della mamma ripropongo il dolce che solitamente riservo alle occasioni speciali, un delizioso rotolo di pasta biscotto farcito con panna e fragole. Cremoso, soffice e colorato, piace a tutti grandi e piccoli. Le fragole possono essere sostituite con altra frutta di stagione e la panna con altre creme dolci.

La pasta biscotto (pasta biscuit) è una preparazione di origine francese, si tratta di una pasta morbida e spugnosa simile al pan di Spagna ma molto più flessibile e quindi più adatta ad essere farcita e arrotolata.
Tempo di Preparazione: 
45 minuti più il tempo di riposo in frigorifero (almeno 2 ore)
Ingredienti per la pasta biscotto:
g 120 farina
g 110 di zucchero
1 bustina di vanillina
6 uova
sale
Ingredienti per il ripieno:
g 200 di fragole
ml 250 di panna fresca da montare
1 cucchiaino di zucchero 
zucchero a velo per decorare

Procedimento:
Rompete le uova dividendo gli albumi dai tuorli, montate a neve ben ferma gli albumi con un pizzico di sale. Sbattete a parte i tuorli con lo zucchero e la vanillina e unite, poco alla volta, la farina setacciata attraverso un colino; mescolate con una spatola dall'alto verso il basso e incorporate delicatamente anche gli albumi precedentemente montati. 
Versate l'impasto ottenuto in una teglia foderata con carta da forno, livellatelo il più possibile con un cucchiaio e cuocete nel forno caldo a 180° per 10-12 minuti o finché sarà dorato in superficie. 
Disponete su una spianatoia o su un'altra teglia un foglio di carta da forno, rovesciatevi sopra la pasta biscotto e staccate delicatamente la carta da forno usata per la cottura. 
Coprite la pasta con un tovagliolo umido, arrotolatela verso l'interno della teglia mentre è ancora calda e lasciatela raffreddare.
Nel frattempo preparate il ripieno: lavate le fragole ed eliminate il picciolo, tenetene da parte 6 intere che serviranno per la decorazione e tagliate le altre a dadini. 
Montate la panna con lo zucchero, unite le fragole tagliate a dadini e mescolate fino ad ottenere una crema omogenea.
Una volta raffreddata la pasta biscotto srotolatela delicatamente sulla teglia e spalmate la crema ottenuta lasciando libero un solo bordo. Arrotolatela su se stessa, avvolgetela in un foglio di carta da forno e mettetela in frigorifero per almeno 2 o 3 ore.
Togliete il rotolo dal frigorifero e decoratelo con lo zucchero a velo e le fragole intere.

Curiosità:
La festa della mamma è una ricorrenza diffusa in tutto il mondo, in Italia fece la sua comparsa nel 1933, in epoca fascista, come la Giornata Nazionale della Madre e del Fanciullo e cadeva la vigilia di Natale, ma fu festeggiata per la prima volta nel 1957 da don Otello Migliosi, un sacerdote del borgo di Tordibetto ad Assisi, in questo luogo ancora oggi viene celebrata con una grande festa.

Auguri a tutte le mamme del mondo!

INSTANGRAM

Disclaimer Blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n° 62 del 7.03.2001.
Non è consentita la pubblicazione o riproduzione, anche parziale, senza il consenso esplicito dell'autore.
Alcune immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse i diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.


Le mie ricette su

Top blogsdiricette

trova ricetta

Paperblog
Gustosa Ricerca - ricette di cucina e motore di ricerca di ricette
Scarica Curriculum